A differenza di una psicoterapia, una consulenza psicologica accompagna passaggi significativi nel ciclo vitale, che implicano importanti e spesso sconvolgenti cambiamenti, di fronte ai quali si può essere impreparati.

Il lavoro sarà in questo caso incentrato sull’espressione e l’elaborazione delle emozioni in gioco rispetto a specifici eventi, consentendo la ricerca dei significati dell’esperienza.

Nella fase dell’adolescenza possono a volte verificarsi mutamenti bruschi, che comportano un temporaneo ma doloroso squilibrio e notevoli turbamenti.

Durante la vita adulta eventi quali malattie, separazioni, lutti, cambiamento o perdita di lavoro, incidenti ecc. possono essere causa di periodi di sofferenza intensa di fronte alla quale non si è sufficientemente attrezzati.

Nella relazione di coppia si attraversano a volte momenti difficili in cui non si riesce a comunicare, possono emergere problematiche di varia natura che i due partner tendono ad affrontare sempre nello stesso modo, spingendosi l’un l’altro sempre più dentro ad un vicolo cieco, senza riuscire a trovare una valida alternativa.

Durante la fase della terza età possono verificarsi molte situazioni della vita che portano la persona a confrontarsi con un’intensa solitudine .

In tutti questi casi la consulenza psicologica offre un sostegno ed un aiuto, senza necessariamente doversi spingere a elaborare nodi profondi che appartengono alla struttura della personalità, che si è andata conformando già nella prima infanzia.

Il lavoro è sostanzialmente incentrato sul momento presente e su come l’esperienza attuale può essere integrata nella vita della /delle persone.